Lo zaino per andare al lavoro?

L’utilizzo dello zaino come strumento di lavoro si sta diffondendo sempre di più, prendendo il posto della classica 24 ore. Complice il cambio generazionale, giovani uomini e donne d’affari, sempre più informali anche nell’abbigliamento, scelgono lo zaino da lavoro per trasportare gli strumenti a supporto della loro attività.

In questo ambito, la caratteristica principale che lo zaino deve avere è la funzionalità. Sono indispensabili spazi per riporre il pc, scomparti per inserire caricabatterie, cavi, batterie portatili.

Ci sono numerose varianti di zaino porta pc. Tra di essi le differenze riguardano principalmente la parte esterna, l’estetica. Internamente ormai quasi tutti sono realizzati con scomparti imbottiti per consentire di trasportare il proprio pc e materiale da lavoro in modo sicuro, al riparo da urti e anche dalla pioggia.

Quando parliamo di zaini da lavoro, ci viene subito alla mente lo zaino porta computer. In realtà in commercio ci sono anche zaini molto specifici, come gli zaini medici e gli zaini porta fotocamere.

Considerando l’utilizzo più ampio di questo accessorio, per poter fare la scelta più adeguata, oltre alla già accennata funzionalità dobbiamo fare attenzione ad altri due aspetti fondamentali: la comodità e la robustezza.

Spesso il materiale da lavoro è pesante, il poter dividere il carico tra le due spalle è già un grande aiuto. Affinché le spalline non diano la sensazione di “tagliare” le articolazioni devono essere adeguatamente imbottite. Lo schienale e il fondo, a loro volta, devono essere resistenti per sostenere il peso e, ancora una volta, essere confortevoli.

Il design è un aspetto da non trascurare, lo zaino dev’essere adatto all’ambiente lavorativo. A seconda dell’attività svolta, inoltre, anche l’eleganza è importante. Design ed eleganza vengono resi da dettagli quali le finiture e il materiale. In questi casi la pelle è la soluzione ideale, adatta per tutte le situazioni!

1–12 di 13 risultati

Show sidebar